Scopa a vapore

Scopa a vapore

scopa vapore miglioreUn lavapavimenti a vapore è una evoluzione della scopa elettrica classica, alla quale è stata abbinata la funzione del vapore, che con la sua azione pulente è, o almeno in teoria, dovrebbe essere in grado di sostituire la vecchia mazza da scopa con secchio per lavare i pavimenti. In passato esistevano già prodotti che utilizzavano il vapore, ma erano quei classici mostri da salotto che si tiravano fuori solo per le pulizie di primavera, tanto erano ingombranti e scomodi da utilizzare.

L’evoluzione tecnologica per fortuna oggi ci regala oggetti piccoli e maneggevoli, in grado di essere utilizzati anche tutti i giorni, facili da utilizzare e dai costi anche contenuti. In questo articolo vedremo le caratteristiche di questi attrezzi per la casa, le differenze con gli oggetti più similari (tra cui scope elettriche e erogatori del vapore portatili). Nella tabella che segue invece potrai trovare a confronto i modelli più ricercati del mercato, assieme con le loro caratteristiche principali. Proprio queste caratteristiche saranno messe sotto la lente d’ingrandimento nei prossimi paragrafi.

Confronto delle migliori scope a vapore

Prodotto Prezzo Sconto Potenza Capacità Peso
Black and Decker FSM1630-QS
Black and Decker FSM1630 QS
EUR 98,00  EUR 149,90 Oggi risparmi 1600 W 0,50 L 2,9 Kg
Vileda 148355 Steam
Vileda 148355 Steam
EUR 49,90  EUR 89,90 Oggi risparmi 1550 W 0,4 L 2,3 Kg
Black and Decker FSMH1621R-QS
Black and decker FSMH1621R QS
EUR 142,47  EUR 179,90 Oggi risparmi 1600 W 0,35 L 4,8 Kg
Polti Vaporetto SV440
Polti Vaporetto SV440
EUR 94,99  EUR 129,90 Oggi risparmi 1500 W 0,30 L 2,2 kg
Black and Decker FSMH1321JMD-QS
Black and Decker FSMH1321JMD QS
EUR 182,87  EUR 199,90 Oggi risparmi 1300 W 0,50 L 2,8 Kg

Potenza: come tutti gli elettrodomestici, anche in questo caso la potenza è espressa in Watt, ma questo non è il solo dato indicativo per giudicare una scopa
Capacità: il dato è espresso il millilitri, ed indica la capacità massima della tanica dell’acqua, ovviamente indispensabile visto che il prodotto funziona a getto di vapore
Peso: essendo uno strumento che ci si porta in giro per tutta la casa e che a volte è utilizzato anche per pulire tende e vetri, più è leggero e meglio è. Il dato è espresso in chilogrammi

Sconto: si tratta della percentuale di sconto effettuata dal miglior venditore sul prezzo di listino
Prezzi dei prodotti sono accurati alla data 3.7.2017, 3:00 e sono soggetti a modifiche.

Come scegliere un lavapavimenti a vapore

In commercio troviamo moltissimi modelli tra cui scegliere di scope a vapore. Se avevi pensato di fare un bel regalo a tua moglie e pensavi che la scelta fosse più semplice, ti sbagliavi, ma la nostra guida ti indicherà quali sono le caratteristiche più importanti di cui tener conto nella scelta di una scopa a vapore. Purtroppo la pubblicità che vediamo in televisione non basta, scegliere il prodotto migliore non è questione di credere all’uno o all’altro spot, ma è una questione legata alle esigenze personali. Se c’è una cosa da cui non potrei prescindere quando si sceglie un nuovo elettrodomestico è la qualità dei materiali con cui è costruito.

Purtroppo oggi, “grazie” alla famosa crisi economica, anche i produttori di elettrodomestici tendono ad “alleggerire” i propri prodotti in termini di qualità, in modo da risparmiare sui costi, ma senza abbassare le loro pretese. Quindi quando si acquista un nuovo prodotto è bene sapere se questo sia costruito per durare una vita oppure una sola stagione. In questo ti vengono in aiuto le numerose recensioni che trovi anche sul nostro sito. Molti spot televisivi mostrano lavapavimenti in grado di eliminare qualsiasi sporco da qualsiasi superficie. La potenza della scopa a vapore non è data solo dai Watt, ma anche dal getto del vapore e alla pressione. Non fidatevi di chi vi dice che la sua scopa è la migliore del mondo, ma solo delle opinioni di cui potete leggere in giro.

In ultima analisi, da sempre uno sguardo al consumo energetico. La maggior parte degli elettrodomestici più moderni possiedono spesso e volentieri una funzione Eco, per consumare meno energia, garantendo comunque una certa potenza. Inoltre sulla confezione trovi oramai sempre evidenziata la classe energetica del prodotto. Questa è molto importante, proprio per il consumo energetico. Inoltre, sappi che alcune scope elettriche impiegano anche diverso tempo per arrivare a temperatura, alcuni modelli addirittura 20 minuti, che si tramuta in soldi buttati sulla tua bolletta energetica. Potendo scegliere quindi, cerca sempre una scopa vapore che entri in temperatura velocemente.

Scopa elettrica o vapore?

scopa elettrica o a vaporeC’è da fare subito una piccola premessa, nonostante siano ancora molte le persone che faticano a capire la differenza tra una scopa elettrica e una a vapore, questi sono due elettrodomestici completamente diversi. Vediamo subito il perché. Innanzitutto voglio dire che esistono in commercio anche prodotti che svolgono entrambe le funzioni (l’aspirapolvere a vapore), purtroppo questi non sono ancora molto affidabili e quindi rimanderemo il confronto ad un periodo non specificato nel futuro, magari con qualche aggiornamento alle nostre pagine.

Partiamo subito con la differenza più marcata tra una scopa elettrica e una a vapore. La scopa elettrica altro non è, che una normale scopa per spazzare, ma che invece di spostare la polvere a destra e a sinistra come le scope tradizionali, aspira tutto il possibile. Solitamente queste scope sono dotate di un sacchetto raccogli-polvere, oppure di una vaschetta da svuotare quando si sarà riempita. I modelli più recenti inoltre, sono wireless, ovvero senza fili e posseggono una base di ricarica, dove lasciare la scopa ogni volta che questa non è in uso.

Il lavapavimenti a vapore invece ha un funzionamento differente. Non aspira la polvere, anzi, prima del suo utilizzo andrebbe proprio passata una scopa elettrica (che è molto più efficace di una scopa tradizionale). Questo prodotto quindi emette un forte getto di calore che va ad Igienizzare pavimenti, piastrelle e vetri. Il funzionamento è molto semplice, in generale si riempie il serbatoio di acqua, si attende che questa arrivi a temperatura e tramite un apposito tasto si fa uscire il vapore. Quindi si può concludere affermando che una scopa elettrica “spazza”, mentre una a vapore “igienizza”.

Scopa lavapavimenti a vapore migliore

La scopa lavapavimenti, ancor meglio conosciuta come lavapavimenti, è uno di quegli elettrodomestici che stanno diventando indispensabili nella vita delle casalinghe, persone sempre più indaffarate e prese dalla vita di tutti i giorni, tra montagne di vestiti da stirare, spesa da fare, casa da tenere pulita e chi più ne ha più ne metta. In questo caso la scopa diventa uno strumento di sicuro aiuto. In commercio ne esistono tantissime scope a vapore, quelle di seguito sono le mie preferite.

  1. Black and Decker FSM1630-QS
  2. Vileda 148355 Steam
  3. Black and Decker FSMH1621R-QS
  4. Polti Vaporetto SV440
  5. Black and Decker FSMH1321JMD-QS

Ovviamente non è una classifica generale, non voglio affermare che un modello sia migliore di un altro. Sarebbe troppo generico, piuttosto voglio che anche tu faccia lo stesso lavoro, scegliendo quelle che per te sono le più adatte alle tue esigenze. Questo ti aiuterà in seguito a prendere una decisione più rapida e adatta a te. Considera vari aspetti, dal budget all’uso a cui sarà destinato il lavapavimenti e tira le tue parziali conclusioni.

Quali superfici trattare con il vapore

La caratteristica principale della scopa lavapavimenti è ovviamente la sua possibilità di igienizzare casa senza la necessità di usare detersivi. Nonostante questo però, la casa dopo una profonda pulizia con il vapore, risulta splendida e pulita, proprio come vorrebbero tutte le massaie del mondo. Eliminare certo sporco, tipo batteri, acari e sostanze dannose alla salute, non è semplice e con una sola passata di acqua e detersivo non eliminiamo un bel niente. Soltanto con il vapore a 100 gradi si possono eliminare certe impurità e questo lo possiamo fare solo con le fidate scope a vapore.

Questo elettrodomestico per la pulizia della casa altro non fa che trasformare l’acqua che avremo messo all’interno del suo serbatoio in vapore ad alta temperatura. Queste alte temperature sono in grado di offrire una pulizia senza eguali. Scioglie lo sporco e lo elimina con una sola passata, almeno nei casi migliori. Questo tipo di pulizia è particolarmente adatto a chi in casa ha soggetti allergici agli acari o alla polvere, due tipi di sporco difficile da eliminare se non con il vapore. Inoltre con questo strumento si possono pulire anche superfici particolari, come il grés, che altrimenti sarebbero difficili da trattare.

Attenzione però, un vapore molto forte non è consigliato per i pavimenti delicati come il legno. In commercio esistono lavapavimenti meno potenti, ma realizzate proprio per venire incontro alle esigenze di tutte quelle persone che in casa possiedono parquet costosi e delicati. Ecco perché in precedenza accennavamo al fatto che la potenza non è tutto, ma in questo settore la differenza è rappresentata soprattutto dalle esigenze personali di ogni individuo. Infine, c’è da aggiungere come le scope al vapore siano indicate anche per il marmo, basta passare un panno asciutto dopo il vapore, per eliminare l’umidità.

Quanto vapore serve per pulire davvero

Se chiedete a qualcuno ben informato a quanti gradi l’acqua diventa vapore vi risponderà: 97°C. Ora se questo è vapore, tutto quello detto finora, basterebbe a pulire una casa intera. Purtroppo non è proprio così. Per Igienizzare una casa il vapore emesso da un lavapavimenti deve raggiungere la temperatura di 120°C. A questa temperatura il vapore viene definito “neutro”, solo in questo modo il vapore entra nello sporco come una sostanza non liquida, ma gassosa.

Quindi quando si sceglie un lavapavimenti bisognerebbe fare attenzione soprattutto a questo valore. Qualsiasi prodotto è in grado di generare vapore appunto, ma non tutte sono efficaci allo stesso modo, proprio per questa ragione. Voglio ricordare che inoltre il vapore deve essere “gettato” ad una pressione tale che lo renda altrettanto efficace, questa pressione rientra nei limiti che variano dai 3 ai 5 bar. Non sono da prendere in considerazione scope che sforino al di sotto questi limiti.

Che cosa rende il vapore a 120°C così efficace? Semplice, quando il vapore a questa temperatura incontra le particelle di sporco, neutralizza il carico statico, questo fa si che lo sporco si stacchi letteralmente da qualsiasi superficie per essere rimosso efficacemente. Insomma, come avrai intuito leggendo fin qui, il lavoro svolto da una scopa a vapore non può essere rimpiazzato con nessun altro elettrodomestico. Ribadiamo ancora una volta l’importanza di questo prodotto, soprattutto in case dove siano presenti soggetti allergici.

Prezzo della scopa lavapavimenti

prezzo di lavapavimenti a vaporeSono certo che prima di finire su queste pagine sarai stato in giro a dare una sbirciatina ai prezzi delle scope lavapavimenti. Ebbene, nemmeno qui sarai riuscito a farti un’idea precisa. In commercio ci sono tantissimi prodotti, anche molto validi, che costano meno di 100 euro e prodotti tutto sommato ottimi, ma che hanno un prezzo più che doppio rispetto a questi ultimi. Ma cosa comporta tanta differenza? Innanzitutto la differenza di prezzo è dovuta spesso e volentieri ai materiali utilizzati per la costruzione del prodotto.

Puoi trovare in vendita prodotti assolutamente simili nelle caratteristiche, ma che da un lato costano 90 euro e dall’altro 200 euro. Perché? Solo per una questione di materiali. C’è ad esempio plastica e plastica. C’è quella di scarsa qualità, che alla prima botta si crepa, mentre c’è quella di ottima qualità che non si rompe nemmeno se cade dal primo piano. Questo aspetto fa spesso la differenza tra un prezzo e l’altro. Ma come dicevamo poco sopra non è solo la potenza a fare la differenza tra un prodotto e l’altro.

Ciò che conta davvero nell’efficacia di una scopa a vapore è la sua capacità di erogare il vapore, ad una certa temperatura e con una certa forza. Più questa è efficace e più aumenta il suo valore di mercato. Voglio infine ribadire, che per avere una casa pulita non sia necessario spendere 300 euro in un lavapavimenti, ma potrebbe essere abbastanza anche un modello di fascia medio-bassa, tutto dipende dalle dimensioni della tua casa, dall’uso frequente o meno che ne farai e dal tuo grado di soddisfazione.

Le conclusioni

3.86 – voti: 174

Se sei arrivato fin qui, sono certo che ormai avrai le idee chiare su quale sia il modello più adatto alle tue esigenze. Ti sei segnato la tua Top 5 preferita? Ricorda che la scelta la puoi fare anche in base alle offerte che trovi al momento su internet, vero e proprio contenitore di prodotti ed offerte impareggiabili. Mettiamo caso che tu sia ancora indeciso su un paio di modelli, potresti anche scegliere quello che ti costa 20 euro in meno, non saranno moltissimo, ma di questi tempi ogni euro risparmiato è un euro guadagnato!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *